22 Aprile 2021

L'ultima fase del ciclo di vita di ogni cantiere edile è il cosiddetto fine lavori. Consiste nella comunicazione del completamento delle operazioni all'ente pubblico che ha autorizzato i lavori di costruzione, ristrutturazione, ammodernamento o demolizione.

In questa fase, i soggetti che hanno partecipato al cantiere sono tenuti a verificare sotto la propria responsabilità che le opere svolte siano coerenti con il progetto iniziale. 

Leggi anche: Le tre fasi del ciclo vitale di un cantiere edile

Quindi, il fine lavori è una procedura amministrativa costituita da una serie di prescrizioni documentali obbligatorie per legge. 

Oltre alla comunicazione edilizio-urbanistica, che riguarda la totalità dei lavori svolti nel cantiere, a seconda della tipologia delle attività, possono essere necessari ulteriori adempimenti.

Lavori a scopi strutturali e antisismici

Nella maggior parte dei casi, questi interventi sono i primi ad essere terminati, in quanto rappresentano la base per la realizzazione degli impianti, rivestimenti e varie rifiniture.

Per questo motivo, queste operazioni seguono una procedura burocratica che si sviluppa autonomamente, e procede parallelamente alla pratica edilizio-urbanistica.

Secondo la prassi più corretta, la data rilevante per determinare il fine lavori delle opere con scopi strutturali o antisismici, è quella in cui vengono effettivamente ultimate queste operazioni.

Quindi, può anticipare anche in modo considerevole il momento della chiusura definitiva del cantiere. 

Inoltre, nel caso in cui questi interventi comportino una modifica della superficie o di altre caratteristiche dell'edificio, questa variazione andrà segnalata agli uffici competenti.

Lavori di ristrutturazione, ampliamento, frazionamento

Questo tipo di lavori comporta spesso una variazione della classificazione catastale dell'immobile, e influisce ai fini della determinazione della rendita.

Anche in questo caso, la data da considerare per la pratica del fine-lavori, può precedere l'effettivo completamento delle operazioni generali del cantiere. 

Infatti, per determinarla correttamente, occorre farla coincidere con il momento in cui sono effettivamente riconoscibili le caratteristiche che determinano la nuova classe catastale dell'edificio.

Dunque, la data di ultimazione lavori catastale può essere antecedente alla data di fine lavori da indicare nella pratica edilizio-urbanistica.

Lavori di efficientamento energetico

Nelle opere di efficientamento energetico su fabbricati esistenti, la pratica di fine-lavori ha finalità soprattutto legate alle agevolazioni fiscali che accompagnano questi interventi.

Leggi anche: Tutte le agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie previste dalla legge di bilancio 2021

In questi casi, occorre indicare la data in cui si sono effettivamente concluse le opere per cui si chiede la detrazione fiscale, e può essere anche successiva alla chiusura della pratica edilizio-urbanistica.

Per esempio, se il progetto prevede la sostituzione dei serramenti esterni, ai fini delle detrazioni fiscali spettanti per questo tipo di lavoro, la data di fine lavori deve essere quella dell'effettiva installazione dei nuovi serramenti.

In ogni caso, è consigliabile adoperarsi affinchè tutte le date di fine lavori siano antecedenti alla dichiarazione edilizio/urbanistica, poiché questo fascicolo contiene tutta la documentazione necessaria per il corretto espletamento di ogni pratica.

PRODUCIAMO ARTICOLI IN POLIETILENE DI ALTA QUALITÀ
PER EDILIZIA, MOBILITÀ, ECOLOGIA
AD USO CIVILE ED INDUSTRIALE

info@tekcnoplast.it

Azienda

Tekcnoplast è leader nello stampaggio rotazionale di prodotti per l'edilizia e per l'industria: scarica detriti, tramoggia, cassone in polietilene, benna basculante, barriera stradale, dissuasore di sosta, serbatoi nautica e camper, sedili nautica, coperchi per cassonetti, vasi da giardino, vasi da interno, arredi in plastica.

Contatti

Puoi sempre contattarci tramite email o telefono. Mettiti in contatto con noi oggi per saperne di più sui nostri prodotti.

  • Sede legale
  • Via Francesco De Pinedo 34
    70022 Altamura (BA) - Italia
  • Sede operativa / Sede amministrativa
  • Zona Industriale La Martella - Via Vincenzo Alvino - Lotti A53-A54
    75100 Matera (MT) - Italia