25 Marzo 2021

Secondo la normativa italiana, il concetto di cantiere edile è molto ampio. Si estende a qualunque luogo in cui si effettuino lavori edili o di ingegneria civile aventi per oggetto opere fisse o temporanee di diversi materiali. Comprende opere di costruzione, manutenzione, demolizione, ristrutturazione e molte altre attività.

Recinzione dell’area destinata al cantiere

Il primo passaggio nella realizzazione di un cantiere edile è recintare opportunamente l'area dei lavori per impedire l'accesso agli estranei ma soprattutto per identificarla nel modo più chiaro possibile.

Leggi anche: La recinzione dei cantieri stradali: i vantaggi delle barriere new jersey in plastica

Quindi, dopo aver individuato le vie d'accesso più praticabili, si procederà a scegliere i mezzi più opportuni per il trasporto dei materiali necessari alla costruzione, o di quelli di risulta.

 Allestimento degli impianti e logistica

In questa fase vengono realizzati gli impianti necessari allo svolgimento delle varie attività del cantiere, a cominciare da quello elettrico e idrico. 

A seconda delle dimensioni del cantiere, potrà essere necessaria la realizzazione anche dell'impianto fognario o l'installazione di una o più linee internet per gli eventuali uffici.  

Dopo aver individuato e preparato il terreno delle zone da utilizzare per la logistica del personale operativo e amministrativo, vengono collocati i prefabbricati da adibire a uffici o altre aree di servizio come bagni, spogliatoi, depositi, uffici.

Trasporto e stoccaggio delle materie prime

Una delle esigenze principali di un cantiere edile è la movimentazione di diversi materiali, sia quelli che provengono dall’esterno, che quelli che si producono durante i lavori.

Per esempio, per le costruzioni che aumentano in altezza, occorrono macchinari per il sollevamento verticale dei carichi. 

Questi possono essere essere ad azione continua, come i nastri trasportatori, oppure operare per cicli produttivi di carico, sollevamento, scarico e ritorno, come le gru. 

Contemporaneamente, occorre predisporre dei sistemi adeguati per il trasporto verticale dall'alto verso il basso dei materiali di risulta, come i convogliatori di detriti.

Leggi anche: Tre cose da fare per utilizzare correttamente uno scarica-detriti

Inoltre, è fondamentale individuare le aree da destinare al deposito delle attrezzature e dei materiali. Queste aree devono avere caratteristiche e posizione in grado di garantire uno stoccaggio agevole e senza rischi.

Per questo, occorre tenere presente l'ingombro dei materiali da depositare, gli spazi necessari alle manovre dei mezzi e la viabilità generale del cantiere.

Leggi anche: Benne e cassoni per la movimentazione e lo stoccaggio dei materiali in cantiere

Scavi e altre lavorazioni

Le operazioni sul terreno e sulle materie prime cominciano con la preparazione del suolo, gli scavi, la realizzazione delle fondazioni, e vengono svolte nelle cosiddette aree di produzione.

Quindi, con modalità diverse a seconda del tipo di cantiere, si sviluppano nell'assemblaggio degli elementi costruttivi attraverso vari tipi di lavorazioni dei materiali.

Una delle lavorazioni più comuni consiste nella produzione in loco di malte e calcestruzzo.

A questo scopo possono essere installati impianti di betonaggio di varie dimensioni, utilizzando contenitori a movimentazione manuale per la distribuzione dei prodotti all'interno del cantiere.

Leggi anche: Cassone in polietilene e Benna basculante

Inoltre, nei cantieri edili sono molto frequenti le operazioni di preparazione del ferro per l'assemblaggio delle armature del calcestruzzo, e del legno per la realizzazione di sagome e piattaforme calpestabili.

Un altro tipo di lavorazioni tipiche dei cantieri edili, specialmente in caso di ristrutturazioni, sono le demolizioni.  Possono avvenire con esplosivo, tramite martelli pneumatici, per spinta con mezzi meccanici come ruspe cingolate, ed altri mezzi. 

Invece, nei casi di recupero conservativo e riqualificazione dell'edificio, si utilizza la frantumazione chimica, il taglio per abrasione, oppure con laser ed altri metodi poco invasivi.

PRODUCIAMO ARTICOLI IN POLIETILENE DI ALTISSIMA QUALITÀ
PER USO CIVILE ED INDUSTRIALE

info@tekcnoplast.it

Azienda

Tekcnoplast è leader nello stampaggio rotazionale di prodotti per l'edilizia e per l'industria: scarica detriti, tramoggia, cassone in polietilene, benna basculante, barriera stradale, dissuasore di sosta, serbatoi nautica e camper, sedili nautica, coperchi per cassonetti, vasi da giardino, vasi da interno, arredi in plastica.

Contatti

Puoi sempre contattarci tramite email o telefono. Mettiti in contatto con noi oggi per saperne di più sui nostri prodotti.

  • Sede legale
  • Via Francesco De Pinedo 34
    70022 Altamura (BA) - Italia
  • Sede operativa / Sede amministrativa
  • Zona Industriale La Martella - Via Vincenzo Alvino - Lotti A53-A54
    75100 Matera (MT) - Italia