16 Settembre 2021

Gli stampi utilizzati nel rotazionale sono degli strumenti meccanici soggetti ad usura, e per questo richiedono delle attività di manutenzione ordinaria. Il motivo principale che rende necessaria un'accurata manutenzione degli stampi, è avere sempre la massima qualità dei prodotti e, di conseguenza, il minor numero possibile di articoli fallati.

Inoltre, queste procedure di carattere preventivo hanno un'importanza vitale perché riducono notevolmente il rischio di dover interrompere la produzione per un guasto o una rottura di uno stampo.

Infatti, anche se eseguire una corretta manutenzione preventiva rappresenta un investimento non sempre trascurabile, i costi diretti e indiretti che derivano da un malfunzionamento di uno stampo sono sicuramente maggiori.

Le conseguenze di una cattiva manutenzione

Le conseguenze di una cattiva manutenzione non riguardano esclusivamente i costi straordinari di riparazione o sostituzione degli stampi difettosi. 

Infatti, il malfunzionamento di uno stampo può comportare il fermo di una macchina su cui sono montati altri stampi, causando disagi a diverse linee di produzione. 

Inoltre, uno stampo che non funziona al meglio, può tradursi in una riduzione dell'efficienza oraria della macchina, in una non conformità dei prodotti finiti, o nella produzione di articoli di qualità inferiore alle aspettative.

Questo provoca rallentamenti anche notevoli nelle consegne ed una conseguente perdita di immagine dell’azienda.

Per questo, è indispensabile implementare un programma di manutenzione ordinaria preventiva, basato su una documentazione tecnica accurata ed eseguito da tecnici adeguatamente formati.

La frequenza ottimale della manutenzione

La frequenza necessaria per una manutenzione ottimale dipende dalle caratteristiche costruttive degli stampi. 

Infatti, gli stampi realizzati in alluminio o altri materiali teneri, oppure con forme complesse si usurano più velocemente di quelli realizzati in materiale duro o con geometrie più lineari.

Altri fattori che influenzano la conservazione degli stampi riguardano le caratteristiche del polimero utilizzato: elevate temperature di fusione e presenza di riempitivi usurano lo stampo più velocemente.

La velocità con cui gli stampi si usurano, dipende anche da alcuni fattori ambientali come polvere, sporcizia, cattive condizioni di umidità e temperatura.

Naturalmente, anche una scarsa cura nell'uso quotidiano, sollecitazioni eccessive o un uso inappropriato dello stampo possono richiedere interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria più frequenti, o addirittura danneggiarlo irrimediabilmente.

Le operazioni più comuni di manutenzione ordinaria

Quindi, per prolungare la vita di uno stampo e limitare i danni causati da un eventuale guasto, occorre svolgere una manutenzione preventiva, anziché aspettare che che si manifesti un malfunzionamento per intervenire.

Le operazioni più comuni di manutenzione ordinaria consistono nella normale pulizia, nelle operazioni di disostruzione delle cavità otturate dai residui dei polimeri coloranti e altri additivi, e dall'ingrassaggio dei meccanismi di apertura e chiusura dello stampo.

È importante che queste operazioni vengano eseguite secondo i tempi stabiliti dal produttore dello stampo o dal responsabile della manutenzione, evitando ritardi di qualche settimana per non interrompere la produzione.

Generalmente, queste procedure sono riportate sul manuale di uso e manutenzione dello stampo e devono essere svolte utilizzando strumenti e prodotti appropriati, da personale con una formazione adeguata.

Procedure precauzionali di controllo e programmazione

Inoltre, durante la produzione, occorre tenere nota di tutte le anomalie rilevate sui prodotti finiti, come difetti superficiali, imperfezioni nella forma, ed altri, raggruppandoli per categorie.

In questo modo sarà più facile individuare eventuali problemi come un'eccessiva usura, lesioni, perdite e programmare tempestivamente interventi straordinari.

Infatti, un'adeguata conoscenza delle condizioni di ciascuno stampo, consente di prevedere i cicli di utilizzo prima che sia necessario sospendere la produzione per effettuare la manutenzione.

 

[In copertina: manutenzione di uno stampo BOCA - foto di Giuseppe Galliano]

PRODUCIAMO ARTICOLI IN POLIETILENE DI ALTISSIMA QUALITÀ
PER USO CIVILE ED INDUSTRIALE

info@tekcnoplast.it

Azienda

Tekcnoplast è leader nello stampaggio rotazionale di prodotti per l'edilizia e per l'industria: scarica detriti, tramoggia, cassone in polietilene, benna basculante, barriera stradale, dissuasore di sosta, serbatoi nautica e camper, sedili nautica, coperchi per cassonetti, vasi da giardino, vasi da interno, arredi in plastica.

Contatti

Puoi sempre contattarci tramite email o telefono. Mettiti in contatto con noi oggi per saperne di più sui nostri prodotti.

  • Sede legale
  • Via Francesco De Pinedo 34
    70022 Altamura (BA) - Italia
  • Sede operativa / Sede amministrativa
  • Zona Industriale La Martella - Via Vincenzo Alvino - Lotti A53-A54
    75100 Matera (MT) - Italia